Fin dalla propria nascita, le imprese devono relazionarsi con diversi stakeholder, ovvero i “portatori di interesse”, coloro che in qualche modo influenzano o sono influenzati dalle imprese e dalla loro attività. È importante che ogni stakeholder venga valutato secondo il proprio potere, l’urgenza dei propri interessi e la legittimità che ha nell’avanzare le proprie richieste alle imprese. Queste valutazioni portano alla necessità di individuare l’importanza che ciascun portatore di interesse ricopre. Alcune imprese decidono di conseguenza di costruire un dialogo con i propri consumatori, fornitori, dipendenti e con le istituzioni, in maniera da poter interagire con loro e ascoltare le loro opinioni e le loro esigenze. Gli strumenti che possono essere utilizzati per la costruzione e il mantenimento di tale dialogo sono numerosi, specialmente ai giorni d’oggi in cui i nuovi strumenti tecnologici e digitali rendono questo dialogo più aperto e accessibile.

Quali imprese dialogano più delle altre? Quali canali sono i più utilizzati e quali i più efficaci? Quali temi coinvolgono di più i diversi soggetti che si relazionano con le imprese? Queste le domande che le imprese dovrebbero porsi, e a cui stiamo cercando di dare una risposta con la nostra ricerca.

Lascia un commento